Non siate timorosi: andare in campeggio è semplice, incredibilmente economico e molto divertente. Ecco una guida di base per chi va per la prima volta, con tutto quello che c'è da sapere.

 



Perchè andare in campeggio?

 

Ci sono due motivi di base: il primo è il desiderio di avventura e di indipendenza. Una vacanza in tenda in un posto selvaggio, da soli o con pochi amici scelti  permette di vivere e condividere esperienze un po' estreme e "alternative" per poi tornare con un sacco di ricordi memorabili! Il secondo è la possibilità di andare in una località bellissima, ma un po' costosa, magari con una bella comitiva (anche qui, familiari, amici) spendendo una cifra davvero irrisoria! E poi c'è il fatto che campeggiare da la possibilità di testare la propria capacità di adattamento, per poi tornare a casa e, dopo essersi goduti una vacanza rilassante, godersi ancora di più le comodità di tutti i giorni! Qualche giorno lontano da tutto lo stress di essere sempre connessi, sempre reperibili allo smartphone, lontano da social e posta elettronica, aiutano a mettere le cose in prospettiva, a ritornare al presente: un bell'esercizio di consapevolezza che permette, al nostro ritorno, di sentirsi più centrati, più integri. Se poi si va insieme alle persone che amiamo, è anche un'occasione irripetibile per vivere insieme tanto di quello che nei paesi anglosassoni chiamano "quality time", ossia non solo tempo passato fisicamente insieme, ma anche tempo per costruire e rinsaldare un legame profondo, per l'ascolto dell'altro, per lo scambio anche emotivo. Insomma, potremmo proseguire all'infinito, ma passiamo al prossimo punto.



Di cosa avrete bisogno

 

Per andare in campeggio ci sono dei piccoli costi iniziali da affrontare: avrete bisogno di poche cose di base. Per risparmiare al massimo potreste andare in grandi negozi specializzati in attrezzature sportive, come Decathlon e comperare la tenda in offerta etc., ma noi consigliamo di non lesinare con la prima spesa e di scegliere attrezzature di buona qualità, che dureranno nel tempo e non un solo viaggio! Inoltre, starete più comodi in caso di freddo o pioggia improvvisi.
Ci sono dei parametri di base per l'attrezzatura che va bene per il camping in macchina o in moto, dal momento che non dovete trasportarla per tanti chilometri mentre, per i viaggi più lunghi, ci vuole qualcosina in più. Se sognate da anni una bella vacanza in tenda in Patagonia, non è una cattiva idea pensare subito a comprare tutto quello che serve, in modo da essere attrezzati nel caso vi ritrovaste un buco nell'agenda...
Una buona idea è anche quella di dedicare un po' di tempo a girare fra vari negozi, anche online: spesso ci sono attrezzature di uno o due anni che languono in magazzino solamente perchè non sono del colore di moda quest'anno, alle quali applicano forti sconti... Se scegliete di comperare una parte delle attrezzature usate, ci sono tantissime persone che vendono tende e sacchi a pelo mai utilizzati, che magari gli sono stati regalati e sono da mesi in cantina con la confezione originale. Pensateci...



Sacco a pelo


Qui in Italia, l'opzione più versatile è quella tarata sui -6 gradi, che va bene per tre stagioni almeno e regge anche in climi più freddi - non la Norvegia, ovviamente, nè l'Alaska. Gli standard di temperatura dei sacchi a pelo sono un po' fuorvianti, perchè danno la temperatura minima cui resiste l'oggetto. Aggiungete 10 gradi e avrete la temperatura alla quale sarete confortevolmente caldi. Quindi, un sacco che arriva a -6, va bene per una temperatura che sia sopra lo zero - ricordatevi che in montagna, anche a ferragosto, la temperatura arriva facilmente allo zero.



Tenda

 

 

Come per i sacchi a pelo, la capienza nominale della tenda è assolutamente fuorviante. Se si tratta di una notte e via, allora potete anche prendere una tenda da due persone per due persone, ma aspettatevi ad un certo punto della notte di ritrovarvi l'uno sull'altro. Aggiungere una persona al numero effettivo di utilizzatori della tenda per avere più spazio e comodità. Se andate in campeggio con gli amici, scegliete la soluzione più confortevole per voi, una tenda singola tutta per voi o condividere una da tre con un amico.
Il telo isolante evita che il pavimento della tenda venga rovinato da eventuale materiale che si trova in terra (sassi, spuntoni) e aiuta a mantenere caldo e asciutto l'interno in caso di pioggia. Per risparmiare, potete anche tagliare un grosso foglio di plastica spessa in modo che sporga dai lati della tenda. Durerà qualche viaggio almeno.

 


Tappetino

 


Assolutamente essenziale, non andate in campeggio senza qualcosa di caldo e soffice su cui dormire. Oltre a migliorare il confort, isola dal terreno e aiuta e tenervi caldi.

 


Lampada da minatore

 


A meno che non siate nel cortile di casa, la notte sarà molto buio e vi servirà per fare una passeggiata, cucinare, etc. Ne basta una economica a LED.

 


Lanterna

 


A meno che non vogliate riunirvi tutti attorno al fuoco la sera e poi raggiungere la tenda a tentoni, spogliarvi al buio e togliervi le lenti a contatto con il solo ausilio della luce lunare, vi servirà, magari con un bel gancio.

 


Minifrigorifero, fornello da campo

 


Anche qui, dovrete mangiare. Un mini-frigorifero, di quelli che conservano la temperatura per molte ore ed un bel fornello da campo, a gas propano oppure elettrico, saranno sufficienti, assieme ad una griglia da barbecue.  Portatevi anche una padella e un pentolino per l'acqua calda, una caffettiera e tanto cibo da consumare freddo, senza preparazione. Ricordatevi di riporre sempre i deperibili nel minifrigorifero e di tenere sempre ben chiusi gli alimenti: ricordate le formiche di Paperino? Potrebbe succedere anche a voi.


Ecco, per cominciare è sufficiente. Ora portate con voi la voglia di stare insieme ed un pizzico di adattabilità: ricordate che migliaia di bambini/ragazzi vanno in campeggio ogni anno e quindi non è niente di particolarmente difficoltoso. Vi divertirete.